ATTIVITA' DEL GRUPPO NAZIONALE GUASTATORI

Nihil Nobis Obstaculum

  • Fig. 1: Cerimonia conclusiva del corso guastatori
  • Fig. 2: Cerimonia conclusiva del corso guastatori
  • Fig. 3: Cerimonia conclusiva del corso guastatori
  • Fig. 4: Attività formative svolte durante il corso
  • Fig. 5: Attività formative svolte durante il corso
  • Fig. 6: Attività formative svolte durante il corso

Nuovi Guastatori nei ranghi dell’Esercito

Udine 1 ottobre 2021. Dopo un impegno di circa 12 settimane di lezioni e attività sul campo, è terminato l’iter formativo per 34 guastatori appartenenti ai 3 reggimenti di specialità delle Forze Operative Nord. Il corso è stato interamente organizzato e condotto a cura del 3° Reggimento Guastatori, con l’ausilio di istruttori appartenenti a tutti i citati reggimenti.

Il ciclo di formazione è stato articolato in due parti: il corso geniere, finalizzato all’acquisizione delle capacità di base necessarie ad assolvere i compiti precipui dell’Arma del Genio, tra cui il maneggio e l’uso degli esplosivo, lo schieramento e la bonifica di campi minati, il varamento dei ponti in dotazione alla F.A., e il corso guastatori, i cui i frequentatori hanno affinato le competenze ed acquisito le capacità necessarie per operare in ogni contesto.

Il 1° ottobre 2021, nella “culla dei Gustatori”, dove ancora sventolano i vessilli degli eroici Battaglioni del secondo conflitto mondiale, il Comandante della Brigata “Pozzuolo del Friuli”, Generale di Brigata Filippo Gabriele, e il Comandante del Terzo Guastatori, Colonnello Antonio D’Agostino, hanno formalmente concluso l’iter formativo consegnando ai giovani guastatori l’attestato che ne sancisce l’acquisizione della meritata qualifica. Durante il suo intervento, il Comandante del 3° Guastatori ha invitato i giovani guastatori a seguire l’esempio degli eroi e dei veterani che hanno scritto pagine di gloria dell’Esercito, ricordando le parole del Generale Pietro Stainer, fondatore della Scuola Guastatori in Civitavecchia nel 1940: “..nati dal Genio, malgrado le molte deficienze di materiali e l’impiego non sempre adatto, certo dovuto a cause contingenti, scrissero pagine d’eroismo, di perizia tecnica e di dedizione alla Patria, che non devono essere dimenticate”.

Alla semplice cerimonia, quale testimonianza del solido legame che unisce i guastatori di ogni epoca, ha partecipato anche una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Guastatori, tra cui il Presidente, il Generale di Divisione Mario Ruggero.

Fonte 3° Rgt Gua.

Guastatori Forever

gladio distintivo dei guastatori

Graduation Ceremony 


Oggi 24 settembre 2020, presso il Comando Genio, alla presenza del C.te del Genio, Gen. D. Gianpaolo MIRRA e del Presidente del Gruppo Nazionale Guastatori dell’ANGET, Gen. D. (ris.) Mario RUGGIERO, si è svolta la “Graduation Ceremony” di 43 neo-guastatori. 

La qualifica è stata ottenuta dopo un corso estremamente selettivo di quasi tre mesi che prevede anche una fase di sbarramento, detta MINEX, focalizzata sull’uso degli esplosivi e sul mine e countermine.

La cerimonia ha visto anche la presenza del Labaro del Gruppo Nazionale Gustatori – Delegazione del Lazio, scortato dai soci: Gen. B. (ris.) Roberto ARCIONI, Col. (ris.) Maurizio Benedetti, Ten. (ris.). Mauro Arcolini, S.Ten. (ris.) Antonio Folcarelli, Ten. (ris.) Domenico Giacchini.

Ai neo guastatori, in analogia a quanto veniva fatto nei corsi tenuti presso la Scuola Guastatori di Campo dell’Oro, al Comando del Col. Pietro STEINER, è stato concesso il Diploma di “Guastatore” con relativo distintivo in bronzo del Gruppo Nazionale Guastatori.

Con questa cerimonia si sono voluti rinsaldare i legami tra il personale in servizio attivo e neo-brevettato e i “veterani” della specialità.


 

Nella lettera di sanzione dei guastatori del 21 settembre 1940 si legge:

“I reparti del genio ed i genieri particolarmente addestrati e destinati all’attacco ravvicinato delle fortificazioni assumeranno il nome di GUASTATORI”.

Come allora, come un virtuale passaggio di testimone, il diploma 2020 riporta nella intestazione "viste le risultanze del Corso frequentato" .

Un Corso che ha impegnato il personale selezionato per circa 12 settimane.

A tutti i 43 neo-guastatori vanno le felicitazioni del Gruppo Nazionale Guastatori.


il "brevetto della scuola guastatori" del 1940
 
il nuovo diploma